Daniel Rossetti History Over a century of History                        He is the first hanstand performer who presented the” Tappi” in Italy.. the perfomance consisted of constructing a tower of wood boxes,  which were thrown to him from the stage. Keeping the balance on a requisit of 5,30 meter high, that.. often was not well prepared from underneath  without security, Valentino also had no place where to hold himself in case of emergency.. he never came down untill the complete act was over, with all boxes on place. often it took him longer than over 6 minutes perfomance without rest,                 taking the breath away  from the audience. He was only 14 years old at the premiere of this performance. In those years there weren’t a lot  of technics to improve, especially under those circumstances, the talent was more  spread between                             strength and constancy, and Valentino is the biggest icon  of both qualitys nowadays ...  Valentino e stato uno dei primi a presentare l’esibizione dei “Tappi” in Italia. L’esibizione consisteva nel costruire una piramide di “Tappi di legno ”, i quali gli venivano lanciati dal palcoscenico. Mantenendo l’equilibrio in cima un’attrezzatura alta 5,30 metri senza nessun tipo di sicurezza Valentino non aveva punti neutri dove potersi aggrappare in caso di emergenza, e non scendeva mai prima che la piramide fosse completa.   Spesso per le circostanze, questa esibizione richiedeva oltre 6 minuti in equilibrio senza sosta, lasciando gli spettatori senza fiato. Aveva solo 14 anni al debutto di questa attrazione. In quegli anni non cèrano molte tecniche da dimostrare , il talento era più basato sulla forza e la costanza, e Valentino e sempre stato una grande icona di entrambi, tutta via al giorno d’oggi. Proseguendo con la propria creatività fino alla realizzazione di un’esibizione unica al mondo. il Duo Daival   Artista Autodidatta Selfmade Performer Essendo la quarta generazione della famiglia artistica Rossetti, mi prendo cura di una disciplina tra le piu impegnative del mondo dell’intrattenimento “Il Verticalismo”, dedicando la mia vita per questo. Ho imparato e realizzato la mia esibizione solitariamente basando ogni movimento ed esercizio sulle mie capacitá fisiche e mentali allenandomi dalle 2 alle 4 ore al giorno. Non è un modo per mettermi in mostra,         ma un modo per guardarmi dentro   Being the fourth generation of the Rossetti artistic family,  I`m taking care of one of the most challenging disciplines concearning the entertainment world, “The Handstand Performance” dedicating my entire life to it. “The Handstand Performer” represents 100% the pure true of who I am in the most natural way as possible.   It is not a way to be shown ,                but a way to look inside myself                       ... la mia Vita.. ... my Life ... 1889 Rossetti Busa Valentino Discendente della famiglia nobile Rossetti Busa degli Estensi era un ginnasta che decise di progredire il proprio talento dando vita a quello che oggi può essere considerato il primo teatro varietà itinerante “Circo Varietà” esibendosi come trapezista, acrobata, cavallerizzo e attore assieme i suoi fratelli e sorelle. Le loro doti artistiche, le idee ed innovazioni li fecero diventare molto noti nel centro italia, specialmente nella città di Ferrara. Innamorato di una Funambola ragazza Zingara ebbero 10 figli, ai quali trasmise i propri insegnamenti. “In realtà furono 16 figli ma in tempi duri come quelli 6 non ce la fecero..” Tra questi il primo genito Dante Rossetti nato nel 1911 (mio nonno 2ªgenerazione) a cui fece inziare la carriera in giovane età con un esibizione di trapezio a tre persone.   Nace Il Trio Rossetti - Washington Trapeze composto da Valentino, la Sorella di nome Italia, e Dante. Il Washington Trapeze si tratta di un trapezio strutturato per sostenere equilibri di testa e di mani, infatti loro furono tra i primi ad unire equilibrio e pericolo ad altezze estreme senza aiuto di alcuna sicurezza. L’esibizione era composta da esercizi molto complessi con passaggi ed equilibri a tre persone di cui Valentino era in grado di sorreggere il peso aggiunto al proprio. “La zia Italia era capace di salire sulla la corda  in squadra fino alla cima arrotolandosi ad ogni montata la corda sulle gambe, vinceva contro tutti, era una donna con 2 volte  la forza di un uomo” Man mano i figli crescevano cresceva anche il talento e la difficoltà delle loro esibizioni: Mio nonno Dante ha intrapreso un cammino più o meno solitario continuando l’esibizione al Washington Trapeze assieme la zia Italia anche dopo la scomparsa di Valentino con passaggi difficilissimi spesso basati sulla resistenza fisica come l’esercizio di cui ancora oggi si parla frequentemente: “Tuo nonno sorreggeva la zia Italia  con un braccio mentre si esibiva in una squadra laterale mantenendosi in equilibrio con la testa, lei sottostante svolgeva a sua volta un’altra squadra in sincronia con lui mentre entrambi oscillavano nell’aria. Un giorno è persino saltata la luce durante l’esibizione e non sono caduti.”                            Valentino - Italia - Dante Rossetti 1919 I fratelli (Bogi, Carola e Neghelli Rossetti) fecero scalpore sfidanto la morte ad ogni spettacolo esibendosi in verticale su di un lungo tubo di acciaio alto circa sette metri preparato per poter svolgere diversi tipi di figure atletiche (equilibri e avvitamenti). Carola e Neghelli erano gli agili che affrontavano le altezze pericolosissime sostenuti entrambi dal fratello Bogi  che da solo riusciva non solamente a mantenerli in equilibrio durante le loro evoluzioni ma addirittura a sostenere sulla propria schiena un peso pari a più di 4 volte il proprio. “Nel complesso di una esibizione con due persone e con una attrezzatura progettata per non rompersi sotto qualsiasi circostanza, per non parlare dei strattoni dovuti alle oscillazioni degli esercizi deve essere stato micidiale, se poi ricordiamo che in alcune esibizioni è riuscito a sostenere addirittura tre persone che volteggiavano contemporaneamente ... lo zio Bogi è stato veramente un grande artista” Le diverse figure cambiavano così come la lunghezza e le forme dei tubi che utilizzavano, in modo che mentre due fratelli affrontavano i  passaggi difficilissimi il terzo manteneva tutto in equilibrio con il proprio corpo,spalle, braccia e, in un ulteriore esercizio agghiaccante con la propria fronte, il tutto senza alcun cavo o cintura di sicurezza. Furono star irripetibili  proprio per essersi imbattuti in una esibizione talmente pericolosa senza alcuna protezione. L’arrivo di cavi e cinture di sicurezza nel mondo dello spettacolo a sicuramente diminuito i rischi di cadute e sinistri agevolando le nuove promesse, ma a stabilito molto chiaramente la distinzione tra la vera difficoltà e non, mostrando sempre più chiaramente durante il corso degli anni un mancato senso di rispetto nei confronti della parola bravura, di cui l’unico vero senso e custodito dalle persone che hanno vissuto o assistito ad esibizioni di questo tipo, ma forse per questioni di incolumità è stato meglio così. The Bogi Brothers (Bogi, Carola e Neghelli Rossetti) made headlines facing death at each show holding the balance on top of a 7 meters tube (perch) made of steel where they was performing different kind of exhibition tricks. Carola and Neghelli was the balancing performers on top of the perch while the brother Bogi was holding both of them carrying on his spain the weight of 2 man and a prop made to be indestructible. They used a different perch for every exhibition trick with a different lenght and weight so that mainwhile the two brothers on top accomplish their routine the one on the floor keep the balance of the both on his shoulders, on his hands and on another breath taking trick on his forehead. They was unique stars of the entertainment world because they had the courage to repeat such a dangerous performance without any security. The incoming of securities, lifelines, and safety bells inside the entertainment world   have definitely decreased the risk of accidents facilitating the new artistic promises, but they have clearly established the distinction between the real difficulty and not, giving as well a certain feeling of disrespect against the word “Skill” of which the only real sense is guarded from those people who as lived or have seen this kind of performances, but perhaps for safety reason is better in this way.       le Pertiche del “Trio Bogi” Perch Performance Oltre un secolo di Storia                        I tre Fratelli Marco, Fabio e Leandro cominciarono ad esibirsi seguendo le orme del padre (Bogi), facendo parte dei piu grandi spettacoli Europei dove rimasero indimenticabili per le loro evoluzioni acrobatiche senza limiti. “Quei tre matti ne combinavano di ogni!” Specialisti saltataori al tappeto offrivano al pubblico una esibizione dinamica e originale, per poi oltrepassare il limite durante le aperture di spettacolo chiamate “Parate” dove si spronavano di competizioni al trampolino elastico e alla battuta americana con salti mortali e avvitamenti.     Tutt’oggi si sente voce su come fossero state belle le parate di quegli anni, ma ancora più soddisfacente è stato vedere i recenti direttori alla ricerca di talenti simili nel tantivo di ricostruire le stesse imprese. Si esibirono per lacuni anni in Europa poi il salto a Las Vegas dichiarò la loro permanenza in America dove adesso si prendono cura degli spettacoli prodotti in teatro all’interno dell Hotel Luxor. The three brothers Marco, Fabio and Leandro were introduced in to the acrobatic world following the footsteps of their father (Bogi). With their dynamism they created different kind of performances based on floor acrobatics, flying trampoline and shows openings. Nothing was as easy as they made it look like: “those boys were crazy!” With the same spirit of competition of their uncles they have faced extremely dangerous situations with humor and determination.   Ma l’esercizio più impressionante di cui racconti ricalcano la storia consiste nel salto al trampolino in rincorsa  (la battuta americana) per oltrepassare il maggiòr numero di elefanti possibile, nell’antico trio Bogi Neghelli fù il migliore e nel recente trio Fabio ha raggiunto la stessa meta, entrambi sono riusciti a volare con un salto mortale in avanti oltre 6 elefanti posizionati uno affianco all’altro senza sicurezza. Jose e Stefano Hand to Hand Performance Durante le esperienze dall’altra parte del mondo di Marco, Fabio e Leandro, in europa avanzano in parallelo i figli di Neghelli Rossetti Jose e Stefano che nello stesso periodo svilupparono un’esibizione di verticalismo in due (mano a mano) con il quale portarono al cognome Rossetti altrettante soddisfazioni. Grazie alle potenzialità fisiche ed il portamento unico altrettanto insegnato dalla madre “Mariefrance Joachina Oliveira “ (prima ballerina classica all’opera di Parigi), cominciaro ad esibirsi in giovanissima età. Compiuti i 7 anni erano già stelle principali del più importante circo Italiano di cui erano l’attrazione di chiusura programma. Specializzati in Acrobatica e Verticalismo hanno sviluppato qualsiasi tipo di esibizione necessaria fosse richiesta dal mondo dello spettacolo tra i quali il tavolo comico (cascatori al tappeto), equilibri come statue d’oro, trampolino elastico, e recitazione riportando alla vita l’esperienze dei loro genitori e zii. Ma l’ attrazione di punta, il mano a mano presentato dal duo Rossetti fù l’esibizione con la quale si guadagnarono il secondo premio al programma televisivo rai Fantastico condotto da Pippo Baudo negli anni 80, e di cui furono riconosciuti e richiamati alla presenza di numerosi spot televisi. Tutt’oggi si esibirono in teatri, crociere, eventi nazionali ed internazionali.   Durante il corso degli anni passati in palcoscenico ognuno di loro fece famiglia dando vita così alla propria 3ª generazione insegnando a loro volta ai loro figli che non furono da meno.   “Il Verticalista” rappresenta al 100% chi sono,ed è semplicemente la mia pura realtà nel modo più naturale possibile ... I have learnd and created my performance Alone basing every movement and exercise on my physical and mental abilities training from 2 to 4 hours per day.  Rossetti anni 70 Bogis Perch Performance Valentino Rossetti Handstand Performance Valentino Rossetti Handstand Performance Il percorso artistico di Dante è stato noto in tutta europa come fu certamente per altri 3 fratelli della Famiglia i quali realizzarono una performance da urlo continuamente richiesta dagli Spettacoli più prestigiosi. Così l’insegnamento si porta avanti diramandosi per diverse strade e diverse esibizioni. 1889  Rossetti Busa Valentino Was a gymnast perfomer  descendant of the noble Family “Rossetti Busa degli Estensi”. He decided to progress his talent creating one of the first Italian “Circus Varietè”  where he was performing as a trapezist, acrobat, horseman, and actor toghether with his brothers and sisters. Their artistic talents, and creativity made them become really famous in the center of Italy, especially in the town of Ferrara and nearby where still in nowadays people still remenber about their shows. Fallen in Love with a gipsy girl “tightwire walker” they gave to birth 10 Children, coaching them from their experience creating the second Rossetti generation “In facts they where 16 kids, but in such hard times 6 of them didn’t make it ..” The first Born Dante Rossetti (my granfather) born in 1911 who started to perform really young together his father and aunt (Italia Rossetti) as a trapeze trio. As the children grew as the difficulty of the performances as well: My grandfather Dante took a solitary way with his main perfomance the Washington Trapeze, which is a different structured trapeze made to sustain head and handbalancing exhibitions. He was one of the first to join balance and danger at extreme heights without security adding to his exhibition tricks the weight of his partner Italia Rossetti “Your granfather was holding aunt Italia with one arm during his lateral banner trick on his head, and Italia below was holding his same position while they were both fliyng in the air. onces the electricity went off during the show but they didn’t fall.” The talent of Dante emerged as well as an actor but most of all as a natural comedian. Fallen in Love with a girl from Bologna they gave to birth 2 Children honoring the son with the name of his father Valentino Rossetti (my father) to which will give his experience creating the third artistic generation. From the air to the ground In this way was born the third artistic generation based on the Handstand Perfomance started by my father “Valentino Rossetti“.         Between stage and reality all of them had a family carrying on a different directions the third artistic generation, based on acrobats, performers and stunts.   “The Bogis Acrobats” But the most impressive exhibition trick from which people still amazed it was the front somersault from a trampoline over as many elephants as possible, Between the previous Bogis brothers Neghelli was the best one and in this new trio Fabio as achieved the same goal, both of them were able to fly over 6 elephants positioned next to each other with a front somersault without security. Still nowadays I could hear voices about the good quality of those perfomances, and even more satisfying is to see those directors searching for new talents trying to propose again something similar. After a few year in europe the first overbroad show in the Unites States did declare their permanence in Las Vegas where at the moment they are taking care of the shows produced in Luxor Hotel. “Jose & Stefano Rossetti” During the abroad expericne of Marco, Fabio and Leandro in europe the sons of Neghelli Rossetti  Jose & Stefano developed a unique hand to hand perfomance which led to many satisfactions as well. With the teachings of their mother  “Mariefrance Joachina Oliveira “ (first ballet dancer of the Opera in Paris)       and with their technique they began to perfom in really young age as well. At 7 years old they was already the closing program stars of the biggest Italian Circus. Specialized in acrobatic and handstand they developed any kind of exhibition request from the entertaiment world, comedies, stunts, gold statues, flying trampoiline and acting, bringing back to life the experience  of their uncles. But their main performance, “The Hand to Hand duo of the Rossetti Brothers” is the winner of the second prize at the tv program Fantastico  in the 80es, and referred to the presence of numeros TV commercials. They perform in theatres, cruises,and events, still in nowadays.       Pablo Marcantoni Duo Marno 1946 Mario &  Pablo Marcantoni           There were the years in which the Duo Marno was one of the most valuable act in the artistic world.               Their strength and style overcomed any other kind, not only for the artistic level, but most of all for their physical potential that, through many years of hard training, permitted them to present a six minutes long combination, with no breaks, live on stage. This combination included all high class tricks Theatre stars all around the world, and brave hearts through the italian circus adventures where the Duo Marno often performed twice a day with this hard performance. with simple words...   when it was over for the others, for them it was just the beginning. Correvano gli anni in cui il Duo Marno era la atrazzione più quotata nell'ambito artistico. La loro forza ed il loro stile oltrepassavano tutti, non solo per il livello artistico, ma sopratutto per il loro potenziale fisico che, attraverso anni di duri allenamenti gli ha permesso di presentare dal vivo una combinazione lunga  circa sei minuti senza sosta che racchiudeva esercizi di grande difficoltà Stelle del varietà all'estero, e uomini impavidi attraverso le avventure del circo italiano, il duo marno si e esibito spesso per due volte al giorno con questa dura esibizione. ... in parole povere ... quando per gli altri era finita, per loro era solo l'inizio Pablo Marcantoni Duo Marno 1946  Copyright-Daniel Rossetti Così dall’aria al suolo nasce la  3ª generazione Artistica basata sul Verticalismo (all’ epoca chiamata forza dei polsi) iniziata da mio padre:  IL talento di Dante è emerso anche nella recitazione, ma sopratutto nella comincità spontanea. Si innamora di una raggazza Bolognese con cui assime danno alla luce 2 figli, e onora il figlio maschio chimandolo con il nome di suo padre Valentino Rossetti (mio Padre)  al quale tramanderà la propria arte dando vita alla 2ª generazione artistica. Il metodo di insegnamento di quell’ era è stato molto diverso dai nostri tempi moderni, spesso paura e tenacia venivano affrontate e trasmesse in modo violento tra allievo ed insegnante, fratelli e sorelle, ed inevitabilmente tra padri e figli. Si è reso certo con il tempo che nonostante il grande sacrificio vissuto da ognuno di loro, siano stati in grado di affrontare imprese pericolosissime quasi come fossero prove di maturità, o addirittura sfide tra uomini di talento che hanno fatto del rischio una routine giornaliera. Per quanto mi riguarda non sono mai stato sottoposto a violenze di alcun genere, al contrario mi è stato insegnato principalmente il buon senso, il rispetto e l’amor proprio da parte dei miei Genitori. Di conseguenza in base le esperienze vissute nel tempo ed i sacrifici affrontati come autodidatta l’amore nei confronti del Verticalismo è cresciuto a tal punto da diventare un’Arte appresa e vissuta in modo del tutto personale, sebbene mi riempie di orgoglio, gioia e soddisfazione condividerla con il pubblico, so che nel profondo Il Verticalista nasce nella mia solitudine. Rossetti anni 70 Bogis Perch Performance Rossetti anni 70 Bogis Perch Performance Daniel Rossetti The coaching method of those age it was much different from our times, the fear and tenacity were often faced and given with violence between teacher and student and inevitably as well between father and son, but even though living with such a sacrifice it became certain with time that all of them were able to achieve extremely dangerous exhibitions as if they were evidence of maturity or even challenges between men of talent which have turned the risk in to a daily routine. As far as I’m concerned I’ve never been subjected to violence, at the contrary my parents teached me the common sense, respect and pride. Accordingly from the experiences and sacrifices lived as a selfmade learner the love towards Handstand as growend so much to become an Art wich I’ve learned and lived in a complete personal way, even if it filles me with joy and pride to share it with the audience, I know that deep inside... The Handstand Performer is born in my solitude. Scritto da / Written by Daniel Rossetti Un salto indietro nel tempo per raccontarvi due idoli indimenticabili One step back in time to show you two unforgettable idols “Duo Marno” 1946  Copyright-Daniel Rossetti Valentino Rossetti Vitae Vitae